Cura Italia: Confcommercio, no click day per domande indennità

di lettura

Comunicato di Confcommercio, relativo allo strumento "Click Day" per professionisti e autonomi

CONFCOMMERCIO chiede al Governo di "ripensare all'ipotesi, avanzata in queste ore dal presidente dell'Inps Pasquale Tridico, di utilizzare lo strumento del click day per consentire ai lavoratori AUTONOMI e ai PROFESSIONISTI di richiedere l'indennita' di 600 euro prevista dal Decreto 'Cura Italia'".

"Pur avendo presente l'entità delle risorse stanziate - scrive CONFCOMMERCIO in una nota - in questa fase di emergenza il click day rischierebbe di vanificare in buona parte la stessa volontà del legislatore. Inoltre, non metterebbe tutti i potenziali richiedenti sullo stesso piano ed alle stesse
condizioni di partenza, essendo il sistema evidentemente legato alla connettività che caratterizza ogni singolo territorio e che nel Paese è ancora tutt'altro che uniforme".

CONFCOMMERCIO sottolinea infine che l'utilizzo del sistema del click day "per le necessità organizzative e di strumentazione di cui necessita, rischia di essere del tutto incoerente nell'attuale fase emergenziale nella quale l'attività di PROFESSIONISTI ed AUTONOMI è di fatto sospesa o fortemente limitata, così come quella di associazioni di rappresentanza ed intermediari in grado di prestare assistenza a tali soggetti".