Voucher internazionalizzazione: accreditamento società fornitrici

La domanda di inserimento nell'elenco delle società di TEM accreditate va presentata a partire dalle ore 10 del 16 ottobre.

Il piano per la promozione straordinaria del made in italy (allegato al Dm 14 marzo 2015) ha introdotto i voucher per l’internazionalizzazione con l’obiettivo di ridurre le difficoltà strutturali e i costi di accesso ai mercati esteri per le Pmi.

Lo strumento del Ministero dello sviluppo economico ha accompagnato negli ultimi due anni le piccole e medie imprese in un percorso di penetrazione e strutturazione del proprio business all’estero, grazie all’inserimento temporaneo in azienda di competenze manageriali specializzate.

Voucher internazionalizzazione 2017

Le imprese interessate al voucher potranno presentare la domanda in via telematica a partire dalle ore 10 del giorno 28 novembre 2017. Ma, già a partire dal 21 novembre 2017, sarà possibile compilare on line la domanda.

I servizi di Temporary Export Manager (TEM) saranno erogati da società fornitrici preventivamente selezionate, per attività di:

  • analisi e ricerche di mercato
  • individuazione e acquisizione di nuovi clienti
  • assistenza legale, organizzativa, contrattuale e fiscale
  • trasferimento di competenze specialistiche in materia di internazionalizzazione d’impresa.

Elenco delle società di TEM

L'elenco dei soggetti accreditati a fornire alle imprese beneficiarie del voucher i servizi di supporto ai processi di internazionalizzazione, sarà pubblicato sul sito del Ministero entro il 20 dicembre 2017.

Le società di capitali ovvero i consorzi costituti nella forma giuridica di società di capitali, possono fare domanda per essere inserite nell’elenco.

Per accreditarsi è necessario dimostrare - tramite referenze di imprese clienti (redatte sulla base del format previsto dal Decreto Direttoriale del 18/09/2017) - di aver portato a termine almeno 8 progetti di supporto ai processi di internazionalizzazione, a fronte di contratti stipulati a partire dal 1 gennaio 2015 e aventi una durata almeno pari a 6 mesi.

Le domande di inserimento in elenco potranno essere presentate a partire dalle ore 10 del 16 ottobre 2017 e fino alle ore 16 del 31 ottobre 2017 attraverso procedura informatica resa disponibile nel sito del Ministero dello sviluppo economico.

Due tipologie di voucher

Voucher “early stage”

Di importo pari a euro 10.000 (8.000 euro per le imprese già beneficiarie della prima edizione del Voucher), a fronte di un contratto di servizio di importo almeno pari, al netto dell’IVA, a euro 13.000

Voucher “advanced stage”

Di importo pari a euro 15.000,00, a fronte di un contratto di servizio di importo almeno pari, al netto dell’IVA, a euro 25.000.

Per i beneficiari del voucher “advanced stage”, è prevista la possibilità di incrementare l’importo del contributo con ulteriori 15.000 euro, a fronte della realizzazione, anche con il concorso del TEM messo a disposizione dalla società fornitrice, di un progetto di internazionalizzazione con ricadute immediate sui volumi di commercializzazione all’estero.

La percentuale di incremento di fatturato export ipotizzata per la concessione della premialità da inserire nel successivo DDG è pari al 20%, il periodo di riferimento sono 12 mesi decorrenti dal terzo mese di inserimento del tem in azienda.

Il voucher viene erogato in un'unica soluzione a fronte della presentazione di titoli di spesa quietanzati.

Approfondimenti: Mise